domenica 5 novembre 2017

James Nachtwey a Palazzo Reale

Continua il sodalizio tra Milano e la grande fotografia.

Arriverà infatti a Palazzo Reale il 1 dicembre una retrospettiva dedicata James Nachtwey, fotografo pluripremiato che ha raccontato al mondo i più sconvolgenti conflitti del XX secolo.

Una carriera lunga e produttiva, cominciata nel 1981, con un incarico in Irlanda per documentare lo sciopero della fame di alcuni militanti dell'IRA.

Da allora, Nachtwey ha dedicato se stesso a documentare guerre e conflitti sociali.
Ha lavorato in El Salvador, Nicaragua, Guatemala, Libano, Cisgiordania (West Bank) e Gaza, Israele, Indonesia, Thailandia, India, Sri Lanka, Afghanistan, Filippine, Corea del Sud, Somalia, Sudan, Rwanda, Sudafrica, Russia, Bosnia, Cecenia, Kosovo, Romania, Brasile e Stati Uniti.

Organizzate in diciassette sezioni, le duecento immagini esposte nelle diverse sale propongono al visitatore un’ampia selezione dei reportage più significativi di James Nachtwey. Da El Salvador a Gaza, dall’Indonesia al Giappone, dalla passando per la Romania, la Somalia, il Sudan, il Rwanda, l’Iraq, l’Afghanistan, il Nepal, gli Stati Uniti (tra cui la testimonianza straordinaria dell’attentato delll’11 settembre 2001) e molti altri paesi e si conclude con un reportage oltremodo attuale sull’immigrazione in Europa: Memoria raccoglie gli scatti con cui il fotografo racconta la crudezza della guerra, la violenza del terrorismo, lo sguardo vuoto della disperazione.

La mostra sarà accompagnata da un libro pubblicato da Contrasto e Giunti.

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: